24 September 2017

Magazine indipendente sui motori

Magazine indipendente sui motori
Nuova Dacia Duster

Gli smartphone non sono gli unici a portare novità nell’aria: il celebre marchio automobilistico Dacia ha deciso di rinnovare un suo vecchio modello di successo, la Duster, creando appunto la Nuova Dacia Duster. Ti interessa sapere i dettagli di questa novità? Basta seguire l’articolo!

Il Suv a basso costo verrà presentato entro un mese al Salone di Francoforte, e mostrerà come prima cosa che l’impostazione (e le lamiere della carrozzeria) della seconda generazione della Duster sono rimaste identiche al modello attuale nato nel 2010, fattore più che funzionante: fino a oggi vanta oltre un milione di unità vendute.

La nuova Dacia Duster è stata svelata nella vivace tinta “Atacama Orange” e si distingue per gruppi ottici e calandra anteriore resi più moderni. Sono rimasti invece inalterati elementi che contraddistinguono un classico fuoristrada come quelli in plastica grezza del fondo vettura, evidenziati da scivoli satinati posizionati sia davanti che dietro.

Come è possibile leggere in una nota ufficiale resa pubblica dalla casa, il parabrezza è stato “avanzato di 10 centimetri rispetto all’attuale Duster e più inclinato” per allungare la cabina e dare la sensazione di maggior volume interno.

A differenza delle caratteristiche di design esterno, però, Dacia non ha diffuso ancora alcun dettaglio tecnico su piattaforma costruttiva e motori. All’attuale, l’offerta del modello si basa su 2 propulsori a benzina (un aspirato da 1,6 litri di cilindrata e 115 CV e un turbo di 1,2 litri da 125 CV) e un turbodiesel di 1,5 litri di cubatura da 90 o 110 CV di potenza massima.

In opzione la trazione integrale permanente (4 ruote motrici). Come già precisato, Dacia non ha diffuso fotografie che inquadrino gli interni. Per saperne di più sulla Duster di seconda generazione bisognerà aspettare almeno la metà di settembre. Quel che si sa, però, che lo stile esterno è rimasto sostanzialmente lo stesso, variando semplicemente dettagli che renderanno questo remaking il prossimo must automobilistico!

Auto straniere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *