18 November 2017

Magazine indipendente sui motori

Magazine indipendente sui motori
Alfa 6C 2500

Di qualunque genere si tratti, le automobili del cinema finiscono sempre per diventare un’icona, la caratteristica di quel personaggio che la guida con tanta bravura e sprezzo del pericolo. Oppure possono descrivere uno status sociale. O ancora un’epoca, un momento storico. È il caso, del celebre film di Francis Ford Coppola, Il Padrino. Siamo quasi certi che tutti i nostri lettori lo conoscano.

Per chi ancora non lo avesse mai visto, si tratta di un film ambientato a New York verso la fine degli anni ’40 che narra le vicende della famiglia mafiosa dei Corleone, la più potente della città.

Abbiamo ricercato le auto delle scene cult del film. Eccole qui.

Lincoln Custom

Lincoln CustomCompare nella scena iniziale del film, parcheggiata fuori la villa dei Corleone durante il matrimonio di Connie Corleone e Carlo Rizzi. Il tipo di carrozzeria richiama quella di una limousine, ma leggermente più corta. La Custom, infatti, era un’auto concepita per essere guidata dagli autisti di personaggi importanti, e comunque non era un’auto così frequente da vedere in giro, poiché nel 1941 furono prodotti meno di 300 esemplari.

Alfa 6C 2500 Coupé

Alfa 6C 2500Dopo l’omicidio di Virgil Sollozzo, Michael è costretto a scappare in Sicilia nell’anonimato. La scena in cui compare quest’auto è quella in cui la moglie di Michael resta coinvolta in un’esplosione molto fragorosa che la uccide.

La produzione di quest’auto continuò fino allo scoppio della Seconda Guerra Mondiale, per poi interrompersi fino al termine della stessa, quando la produzione continuò fino al 1950. In totale, ne furono realizzati 2.800 esemplari circa.

Lincoln Continental Coupé

Lincoln ContinentalForse l’auto più popolare del film: viene guidata da Sonny poco prima dell’agguato ai suoi danni che lo lascerà a terra, crivellato di pallottole.

Nel corso dei decenni, ci sono state diverse generazioni di queste versioni, che dal 1941, è stata prodotta fino al 2002.

Auto nel cinema

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *