22 November 2019

Magazine indipendente sui motori

Magazine indipendente sui motori

Tra le auto storiche più note e amate del mondo, c’è la Lancia Aurelia B24, protagonista del film “Il Sorpasso”.

La Lancia Aurelia B24 è considerata dagli storici delle automobili, una tra le più belle autovetture mai costruite al mondo.

“Quando vedi una Aurelia B24 non ti basta guardarla, avresti voglia di toccarla” raccontava Franco Martinengo ex direttore del Centro Stile Pininfarina.

Questa bellezza e questo design nascono anche dalle persone che hanno lavorato alla realizzazione del mezzo, tra i quali troviamo gli stilisti Francesco Salomone, Adriano Rabbone, Aldo Brovarone, Luigi Chicco e Giacomo Borgogno. Pininfarina stesso ha posseduto per anni una versione del mezzo senza tettuccio.

Questo mezzo dalle caratteristiche uniche, divenuto simbolo di un’intera epoca, oltre a essere una delle auto del passato più iconiche e amate, è protagonista di una pellicola leggendaria; Il sorpasso.

Il film, diretto da Dino Risi nel 1962, è considerato uno dei grandi capolavori del regista italiano.

Il sorpasso racconta un viaggio in auto da parte di due personaggi.

Nel corso della loro lunga traversata del paese, in particolare della Toscana, i personaggi si ritroveranno a rivalutare le loro relazioni familiari e capire meglio la loro stessa vita, fino alla conclusione che turberà gli spettatori con il famoso sorpasso.

Ci troviamo di fronte a una delle pellicole iconiche del Cinema italiano, un film che glorifica Dino Risi, assieme alla Lancia Aurelia che diventerà, grazie anche alla pellicola stessa, il simbolo di un mondo ormai perduto, di un certo modo di fare Cinema e di fare auto e di una ricerca stilistica tipicamente italiana di cui sentiamo una enorme mancanza.

La Lancia Aurelia B24, si può considerare in conclusione l’auto italiana del 1900 per eccellenza.

Un mezzo che porta con sé una vastità di elementi culturali, ricordi e uno stile di vita che appartiene al passato e che possiamo ritrovare solo nel Cinema dell’epoca e negli elementi, auto comprese, che hanno caratterizzato quegli anni.

Auto italiane , Auto nel cinema

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra Newsletter

Privacy Policy