24 September 2017

Magazine indipendente sui motori

Magazine indipendente sui motori
autobianchi

Nel corso dei decenni la storia delle automobili Fiat è stata segnata da numerose stelle; tra queste vi è la Bianchina Autobianchi. Qual è la sua storia? La troverai qui.

La Bianchina è una vettura prodotta dall’Autobianchi (azienda italiana introdotta nel Gruppo Fiat) nell’arco di tempo che va dal 1957 al 1969, ovvero ben 12 anni di produzione.
Venne concepita inizialmente come la versione di lusso della storica Fiat 500, dalla quale riprendeva l’autotelaio e la struttura meccanica. Fu presentata al pubblico il 16 settembre 1957 al Museo della Scienza e della Tecnica di Milano.

All’inizio fu proposta la carrozzeria a 3 volumi, la ”Trasformabile’‘, dotata di pinne posteriori, cromature notevoli e tetto apribile in tela.
Nei primi mesi le richieste superarono quelle della Fiat 500 nonostante una bella differenza di prezzo di listino, del 15% maggiore rispetto alla 500.
Decisivi furono sicuramente le finiture migliori e soprattutto la rateizzazione in 30 mensilità proposta dalla SAVA (banca per gli automobilisti).
Dato il successo, l’Autobianchi decise di migliorare alcune caratteristiche; nel 1959, ad esempio, la potenza del motore salì a 17 CV e nel 1960 vennero lanciate le versioni cabriolet e Panoramica.

La prima era una vettura scoperta con capote in tela e motore maggiorato. La seconda era una giardinetta con motore a sogliola di 22 CV e passo allungato, derivante dalla 500 Giardiniera della Fiat.
La Trasformabile nel frattempo venne resa disponibile anche in versione Special con due colori per la vernice e motore aumentato a 21 CV.
Nel 1962 essa venne sostituita dalla Berlina a 4 posti, con tetto chiuso. Il motore ed il telaio erano rimasti gli stessi. A differenza della Panoramica e della cabriolet, la Berlina fu proposta in due versioni.
Nel 1965 un altro restyling per ogni variante e nel 1969 il rimpiazzo con la ”Giardiniera” e la fine della produzione.

Auto italiane

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *