22 September 2020

Magazine indipendente sui motori

Magazine indipendente sui motori

Fiat apre i preordini alla Nuova 500 elettrica.

Si tratta della scommessa elettrica di Fiat che viene lanciata al prezzo di 34.900 euro con easyWallbox inclusa.

La prima produzione è già andata sold out, segnando un successo per la compagnia, anche in questo momento di crisi.

Si tratta di un’auto con motore elettrico da 118 CV alimentato che monta una batteria da 42 kWh capace di garantire fino a 320 km con un pieno 3 fino a 400 km in centri urbani.

Le modalità di guida a disposizione sono quelle che incontriamo nella versione cabrio: Normal, Range e Sherpa.

La nuova Fiat vanta un sistema di ricarica fast charge a corrente continua da 85 kW; in soli 5 minuti, è possibile ottenere fino a 50 km di batteria!

Una soluzione interessante che rende molto appetibile la scommessa di Fiat; un mezzo che inizia ad avvicinarsi a cifre più abbordabili per chi è alla ricerca di un’auto elettrica di produzione italiana.

Non mancano gli elementi che caratterizzano ormai i mezzi di oggi.

La nuova 500 elettrica è quindi un’auto dotata di tutte le caratteristiche dei mezzi smart, con elementi di connettività e diverse opzioni che caratterizzano ormai i mezzi di produzione attuale.

A contraddistinguere la berlina sono i dettagli, come il nuovo portellone che la caratterizza rispetto al modello classico.

Una scommessa importante per Fiat che affronta così un mercato difficile come quello attuale dove, alla crisi del coronavirus, si affianca la transizione verso le auto elettriche, periodo che potrebbe risultare difficile da gestire per molte compagnie.

Il rischio infatti è quello di produrre mezzi obsoleti, all’interno di un mercato in continua evoluzione che potrebbe rendere le prestazioni di alcune auto rapidamente superate dalle nuove proposte.

Per il momento quella di Fiat 500 sembra una scommessa centrata, staremo a vedere nei prossimi mesi come si muoverà la compagnia.

Quello che è certo, è che il settore si sta muovendo ed è pronto a riconquistare il suo mercato.

Auto italiane

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra Newsletter

Privacy Policy