15 December 2017

Magazine indipendente sui motori

Magazine indipendente sui motori
bloodhound

L’Automobile Super Sonic di Bloodhound ha condotto pochi giorni fa la sua prima prova di prova pubblica, con una velocità di 340 km/h, lungo la pista all’aeroporto di Newquay, nel sud-ovest dell’Inghilterra.

Il test è stato il preludio di quello che è l’obiettivo finale: l’automobile a razzo: 1610 km/h. Ma questo test, progettato in Sudafrica, non accadrà almeno fino al 2020 – anche se la squadra di Bloodhound ha detto che la corsa a 340 km/h ha dato loro la fiducia che l’auto potrebbe finalmente raggiungere l’obiettivo sperato.

Guidata dal comandante dell’ala Wing di Royal Air Force, Andy Green, Bloodhound SSC ha fatto due giri lungo la pista di Newquay di 2,7 km. Green è l’attuale titolare del record mondiale di velocità sul suolo e la prima persona a rompere la barriera sonora in terra.

L’automobile, che mescola la tecnologia dalle corse da corsa F1 ai propulsori delle astronavi, è riuscita ad accelerare a 340 km/h in circa nove secondi durante entrambe le prove. Le migliaia di spettatori hanno assistito al suono assordante del veicolo e alla fiamma arancione luminosa del motore a getto di Eurofighter EJ200.

Abbiamo fatto due corse invertite da 340 km/h con un’auto da cinque tonnellate“, ha dichiarato Green dopo essere uscito dalla cabina di pilotaggio. Ha continuato: “E’ stato un vero e proprio allenamento duro per i freni. Probabilmente sono arrivati a toccare qualche centinaio di gradi, i freni anteriori fumavano furiosamente dopo la seconda corsa. E questo era esattamente quello in cui speravamo“. 

Il test di oggi ha lasciato la squadra sicura del fatto che alla fine avrebbero potuto raggiungere i 1050 km/h. Ma questo non basta a rompere il record mondiale di velocità di terra di 1227 km/h, ma permetterebbe agli ingegneri di imparare molto di più sulle capacità del veicolo.

Ma cosa succede quando un veicolo raggiunge soglie specifiche di velocità?

A oltre 640 km/h , le ruote non possono più girare velocemente come quelle dell’auto e quindi diventano un po come i timoni di una barca. A 1040 km/h, il Bloodhound si avvicina alla barriera del suono.

Questa è tutta la conoscenza necessaria per andare a 1287 km/h nel 2019, e poi fino a 1600 km/h nel 2020 – quando la tecnologia razzo diventerà disponibile. Questa è attualmente in fase di sviluppo da parte della società norvegese aerospaziale ”Nammo”. 

Auto straniere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *